Capitolo 2: TALENTO

Capitolo 2: TALENTO

  • Categoria dell'articolo:Storia

“Inizio a scrivere la mia storia: un foglio bianco una matita. Cos’altro?”

Da “talanton” «bilancia, peso»

Nasce nella Grecia antica come unità di misura e si evolve poi in epoca cristiana assumendo il concetto di “dono”. Il talento ora è dote, potenzialità innata e specifica, capacità intellettuale non comune: una vocazione. Un uomo può nascere con l’attitudine per il disegno, ma solo dedicandoci uno studio approfondito può dare spazio e libero sfogo a questo TALENTO. È così che si comprende ogni prospettiva, che si rende possibile una visione completa. È così che da semplice disegnatore si diventa artista. E ci si distingue.

In foto Studio di prospettive, Johann Jakob Schubler.