La scelta del mood è determinata dallo studio di una elegante cromia di colori dal sapore antico che, con occhio moderno, vuole scrivere il proprio futuro. Ricerca di materiali innovativi, nuove applicazioni e sviluppo di tecniche produttive all’avanguardia diventano i valori imprescindibili con cui EGO.M da vita ai propri progetti.

PERSPEX

Un materiale plastico (resina di metacrilato di metile) che, per la sua trasparenza, assenza di colore ed infrangibilità, sostituisce in vari impieghi il vetro. È il materiale più nobile nella famiglia dei metacrilati.

Le principali proprietà del perspex sono l’elevata trasparenza, la buona resistenza meccanica, l’ottima resistenza all’esterno e all’invecchiamento, l’eccezionale stabilità alla luce e agli agenti atmosferici ed infine l’aspetto brillante. La resistenza meccanica, la rigidità e la durezza sono tra le più elevate nel campo dei termoplastici.

Una forma di luce.

GRAFENE

Tutto comincia dalla MATITA…

Un materiale ottenuto in laboratorio dall’esfoliazione della grafite e costituito da uno strato monoatomico di carbonio, organizzato secondo una struttura a celle esagonali.
Il suo ridottissimo spessore di 0,3 nanometri permette di definirlo un materiale bidimensionale. Ha la resistenza teorica del diamante e la duttilità della plastica.  

Flessibile, sottile, resistente, trasparente, impermeabile e sostenibile, il grafene è il materiale del nuovo millennio, con radici antiche -la grafite- che affondano nella nostra quotidianità.

Con il suo unico atomo di spessore, il grafene è oggi la sostanza più sottile e seducente al mondo.

Si rimane affascinati dal pensare che i diamanti ed il grafene siano due diverse forme allotropiche della grafite, cioè costituiti dallo stesso elemento ma disposto nello spazio in maniera differente: quando gli atomi di carbonio si legano in piani paralleli, infatti, si ottiene la grafite, quando invece si dispongono in una rete tridimensionale il risultato è il diamante.

Le straordinarie caratteristiche del grafene:

  • proprietà elettroniche  (batterie)
  • proprietà illuminanti      (lampadine)
  • proprietà ottiche           (fotoassorbente)
  • proprietà termiche        (conduttore di calore)
  • proprietà meccaniche (semplicemente imbattibile)

Tecniche di lavorazione

TAGLIO LASER

Le lastre di perspex possono essere tagliate, fresate, forate, tornite, rettificate, lucidate, incise, incollate, serigrafate, imbutite, piegate, termoformate.

Il taglio delle lastre con tecnologia laser consente di tagliare i diversi spessori di metacrilato e di ottenere i formati necessari al progetto.

TECNICHE DI PIEGATURA DEL PERSPEX

Per ricavare la piegatura del metacrilato è necessario eseguire una lavorazione manuale e di precisione. L’utilizzo di un cilindro conduttore quale fonte di un forte calore consente il raggiungimento della temperatura ideale per la piegatura della lastra di perspex. Realizzate le pieghe necessarie al disegno progettuale, il manufatto rimane immobile bloccato da pesi sino al completo raffreddamento del metacrilato.

Il perspex ha una durezza simile a quella dei materiali leggeri (alluminio, ottone, ecc.) quindi occorre fare molta attenzione ad alcuni accorgimenti per evitare che riscaldamenti anormali sulla superficie da lavorare possano far nascere fenomeni di fessurazione o ghiacciature.

STAMPA TRIDIMENSIONALE (FDM)

Il processo di stampa 3D si basa sulla tecnica dell’additive manufacturing che, partendo da uno spazio vuoto, permette alla macchina di depositare materiale solo dove è necessario, strato per strato, fino alla realizzazione del pezzo completo. Attraverso la tecnologia FDM (Fused Deposition Modeling) inoltre, si utilizzano polimeri termoplastici innovativi e biodegradabili che vengono elaborati sotto forma di filamenti.

Il filamento PLA (Polylactic Acid), in determinate condizioni, diventa biodegradabile. A seconda degli ambienti in cui viene abbandonato ha una vita media variabile da 1 a 4 anni, contro gli oltre 100 delle materie plastiche di utilizzo comune. 

EGO.M per le sue produzioni ha scelto di utilizzare un filamento PLA in grafene. 

Il materiale selezionato, lo spessore delle pareti e altri importanti parametri di stampa, determinano nel prodotto finale la flessibilità, la leggerezza, la qualità estetica ed in ultimo la resistenza, rendendolo resistente agli urti.

Proprietà del filamento in grafene e stampa 3D:

  • Alta resistenza meccanica
  • Flessibilità
  • Buona conducibilità termica
  • Atossico ed inodore nelle fasi produttive
  • Tecnologia pulita
  • Prodotto eco-friendly certificato come sicuro per la salute
  • Biodegradabile in tempi molto rapidi rispetto ad altre materie plastiche
  • Risparmio di sprechi grazie alla stampa FDM